Salvaguardia dei prodotti locali

red_arrow_copia.jpg

Una delle attività più importanti della Condotta è quella volta alla salvaguardia dei prodotti tradizionali della nostra provincia che rischiano di essere sommersi dalle produzioni industriali le quali impadronitesi dei nomi dei prodotti più tipici e tradizionali offro al mercato merci di qualità standardizzata e in molti casi scadente. Tale missione di salvaguardia viene condotto in vari modi, ma soprattutto facendo conoscere queste prelibatezze, frutto di una cultura millenaria ad un vasto numero di persone e sostenendo di fatto l’attività dei migliori produttori rimasti

 

Salvaguardia del territorio e del paesaggio

 

L’ACQUA, IL PESCE, IL RISO DI MANTOVA

Si tratta di un argomento molto complesso che si declina in tutti gli aspetti della vita della comunità. Nel mantovano la presenza di un ricchissimo patrimonio di acque interne, bene comune di valore inestimabile  è di fatto sperperato per l’uso che se ne fa. L’industria chimica e petrolifera ai margini della città, un’agricoltura che sversa fertilizzanti e diserbanti nei sistema di fossi e canali (senza ormai la protezione un tempo costituita dai rivali sulle sponde) un allevamento industriale che sovente sversa nei corsi d’acqua i liquami delle stalle, hanno di fatto degradato a discarica le acque mantovane. A ciò si aggiunge l’enorme prelevamento di acqua per l’irrigazione del mais che crea nella stagione estiva un deleterio “buco nell’acqua”. Il degrado ambientale e il fenomeno del bracconaggio e l’introduzione di specie alloctone molto invasive, hanno messo in crisi la fauna ittica tradizionale.

Il progetto L’acqua, il pesce, il riso di Mantova (l’ambiente, la biodiversità e la cucina mantovana del pesce e del riso) vuole contribuire a diffondere la conoscenza dei problemi sopra esposti e promuovere la conoscenza

(vedi Acqua interne, per un pesce buono, sano e sostenibile )

 

Acquisti collettivi

G.U.S.T.A L’ESTATE

CON I PRODOTTI

BUONI, PULITI E GIUSTI

SECONDO SLOW FOOD

Senza_titolo.jpg

Si chiama G.U.S.T.A (Gruppo Unitario Sostenitori Tradizioni Alimentari) l’iniziativa attraverso cui la Condotta offre ai propri soci prodotti di grande livello assolutamente Buoni, Puliti e Giusti. Ogni anno proponiamo un GUSTA la Primavera, un Gusta l’Estate, un Gusta l’Autunno e un Gusta l’Inverno. I prodotti che vengono messi in degustazione sono i più svariati, dall’olio, alla pasta, ai pelati, ai formaggi alle conserve e così via. I soci scelgono quelli che preferiscono e incaricano la Condotta di fare l’acquisto per loro ottenendo in questo modo prezzi particolarmente interessanti

 

Difesa del diritto al piacere

La Condotta di Mantova è impegnata anche a difendere il diritto al piacere di coloro ai quali questo diritto è negato.

Soprattutto agli anziani degenti negli istituti geriatrici le mense interne offrono cibi buoni, ma non certamente di altissimo livello.

Senza_titolo2.jpg

La Storia della grande cuoca parigina raccontata nel film Il pranzo di Babette che offre un pranzo indimenticabile di assoluta eccellenza agli anziani abitanti di un piccolo villaggio spendendo tutto il ricavato di una vincita alla lotteria, ha ispirato l’iniziativa della Condotta che periodicamente offre, a chi per le più disparate ragioni non se lo può permettere, un pranzo di altissimo livello gastronomico.

L’ultimo Pranzo di Babette si è svolto a Natale del 2016 presso gli Istituti Geriatrici Mazzali della città di Mantova questo il menù servito:

Polentina cunsa con grass-pistà di pata negra e parmigiano 40 mesi

Crostata di pasta fillo con paté di fegato d’anatra, mele cotogne, e salsa di clementine

Biancomangiare di cappone

Guancialino morbido di manzo brasato con polenta marano

La neve nel bicchiere (gelato alla crema, con mele campanine e saor)

Pasticcini e praline

 

VINI

Col Vetoraz Valdobbiadene Prosecco Docg

‘14 Valbruna Garda Sauvignon doc La Prendina

’14 Lambrusco Piafoc Cantine Virgili (Mantova)

’14 Cabernet Garda doc La Prendina

’08 Sauternes Sablette Bordeaux