ACQUA PULITA PER UN PESCE BUONO, SANO E SOSTENIBILE

PERCHE’ NON MANGIAMO PIU’ IL PESCE DI ACQUA DOLCE?

I corsi d’acqua in grado di offrire pesci sicuri sono pochissimi
L’attuale modello di sviluppo ha preferisce usare le acque interne per scopi che hanno provocato vari tipi di inquinamento:
• industriale: si versano nei fiumi idrocarburi e metalli pesanti
civile: i depuratori non ci sono o funzionano male
• agricolo: finiscono nelle acque concimi chimici, pesticidi o rifiuti degli alleva-

menti di bestiame
Inoltre l’acqua viene sprecata. L’industria e l’agricoltura ne usano moltissima cre- ando un vero e proprio “buco nell’acqua”
E dove c’e? poca acqua ci sono pochi pesci
Abbiamo dimenticato la bonta? del pesce di fiume e preferito ormai mangiare pesce di mare, mentre nel passato la migliore gastronomia di pesce era proprio quella di acqua dolce.

IL PESCE DI ACQUA DOLCE E’ BUONO

Per secoli i mantovani hanno pescato e cucinato i pesci dei fiumi. Le acque scen- dendo limpide dalle montagne si dividevano con abbondanza in mille corsi d’acqua creando un reticolo di fossi e canali che hanno assicurato oltre che l’irrigazione dei campi anche cibo davvero prezioso: lucci, carpe, tinche, foraguade, saltarelli a cui si aggiunsero nei secoli, pesci di altri mondi.

Questa grande disponibilita? consentiva a molte famiglie la possibilita? di vivere, creando varie ricette per cucinarli nel modo migliore o conservarli, dopo una pesca miracolosa, per i periodi di carestia.
La cucina mantovana offre almeno 20 ricette di squisito pesce d’acqua dolce.

IL PESCE DI ACQUA DOLCE SALVA I MARI

Oggi, sui banchi dei nostri supermercati le specie di acqua dolce sono sparite per far posto al pesce marino che viene pescato in quantita? sempre piu? elevata provocando il pericolo di desertificazione dei mari.
Anche il pesce allevato, essendo alimentato con altro pesce (per ottenere un’orata di un chilo bisogna darle da mangiare 5 chili di piccoli pesci) contribuisce ad au
- mentare sempre piu? la quantita? di pesce pescato.

Una possibile risposta al problema della pesca eccessiva nei mari e? quella di tornare a mangiare pesce di acqua dolce.

IL PESCE DI ACQUA DOLCE COSTA POCO

I corsi d’acqua e i laghi possono essere utilizzati per una forma di allevamento, cosiddetto estensivo, nella quale i pesci crescono spontaneamente trovando da soli il proprio nutrimento, cosi? come un tempo, si faceva nelle risaie.
Pesce buonissimo, a chilometro zero e a costo bassissimo.